PesaroFF58: Incredibile ma vero di Quentin Dupieux, la recensione

Con Incredibile ma vero, a PesaroFF58 Quentin Dupieux riflette sulle ossessioni del mondo moderno con il suo stile grottesco e surreale.

Continua a leggere

#Cannes75: Nostalgia, la recensione del film di Mario Martone

Nostalgia, la recensione del film con cui Mario Martone torna a confrontarsi con Napoli e a riflettere su cosa voglia dire essere napoletani.

Continua a leggere

Mouchette: Bresson e lo stile trascendentale

Cinquant’anni fa, nel 1972, viene pubblicato Il trascendente nel cinema di Paul Schrader. Cinque anni prima usciva Mouchette di Bresson.

Continua a leggere

Sputnik, recensione del film su Amazon Prime Video

Sputnik, l’opera prima di Egor Abramenko, è uno Sci-Fi intimista con sfumature horror che rischia il già visto.

Continua a leggere

The Summit of the Gods, la recensione del film su Netflix

The Summit of the Gods, recensione del film di animazione basato sul romanzo di Baku Yumemakura e ora disponibile su Netflix.

Continua a leggere

Dovlatov – I libri invisibili, la recensione: gli artisti contro il potere

Dovlatov, recensione del film di Aleksaj German Jr. arriva in Italia con 3 anni di ritardo dopo aver trionfato con l’Orso d’argento a Berlino.

Continua a leggere

La nascita del noir e il “private eye”: Il mistero del falco compie 80 anni

“Il mistero del falco” compie 80 anni. Per l’occasione un approfondimento su come abbia influenzato i noir a venire.

Continua a leggere

La ragazza di Stillwater, recensione: il dramma dell’americano medio secondo Thomas McCarthy

La ragazza di Stillwater, recensione del film di Thomas McCarthy che vede nei panni del protagonista Matt Damon.

Continua a leggere

The Cloud in Her Room, la recensione del film su MUBI

The Cloud in Her Room, recensione del film di Zeng Lu Xinyuan premiato con il Tiger Award all’International Film Festival di Rotterdam.

Continua a leggere

Il tocco del peccato, la recensione del film su Amazon Prime Video

Il tocco del peccato (trailer), settimo lungometraggio di finzione di Jia Zhangke, presentato alla 66esima edizione del Festival di Cannes, è il ritratto disilluso

Continua a leggere