Il regista Okita Shuichi, già conosciuto per The Woodsman and the Rain, ci fa di nuovo immergere nel suo ambiente privilegiato, la natura, per un film dal progetto minimale, girato con pochi ma essenziali mezzi. Durante la sua ottava giornata, il Japanese Film Festival Plus (interamente online nel 2021) ha reso disponibile in streaming gratuito sulla sua piattaforma questa piccola perla del cinema giapponese datata 2014, Ecotherapy Getaway Holiday (trailer). 

Sette allegre signore, ognuna con le sue piccole nevrosi da mezza età, si ritrovano insieme su un pullman diretto a una visita guidata nella natura, nei pressi di una cascatella con dei bagni termali. Non passa molto tempo prima che, camminando lungo il sentiero, perdano di vista la loro guida e, in preda all’ansia, prendano la maldestra decisione di addentrarsi nel bosco alla sua ricerca. Quello che le aspetta è un lungo fine settimana di sopravvivenza nel quale, nonostante le goffaggini di ognuna, dovranno fare del loro meglio per collaborare e tornare salve a casa

Ecotherapy Getaway Holiday ha tutti i presupposti per sviluppare una commedia degli errori che marci sulle fisse e gli immobilismi della mezza età. Invece di cedere al classico ritmo forsennato, però, il racconto preferisce prendersi tutto il tempo necessario per lasciare ampio spazio alle singole personalità e alle interazioni dei vividi tipi umani. C’è chi è partita solo per noia presentandosi con borsa e stivaletti, chi invece si è portata l’amica con cui spettegolare e passa tutto il tempo a lamentarsi del mal di schiena, e non manca poi l’appassionata di escursionismo munita del kit completo da piccolo esploratore.

ecotherapy getaway holiday

Il film predilige un punto di osservazione privilegiato che tende a nullificare la propria presenza, facendo pensare a momenti a una candid camera. È forse grazie a questo che non viene mai rubata la scena allo spontaneo dispiegarsi delle varie personalità, con un risultato molto naturale e per nulla impostato. Anche la scelta di Okita Shuichi di aver aperto il casting ad attrici dilettanti contribuisce alla generale atmosfera di immediatezza, disinvoltura e intimità. 

Una scelta minimalista, insomma, che racchiude il disarmante potere della naturalezza e della sincerità. Oltre ai piacevoli spunti comici, quindi, Ecotherapy Getaway Holiday riesce a dispiegare risvolti profondamente commoventi e sinceri, grazie a un’idea di fondo molto fresca e sperimentale. 

https://i2.wp.com/www.dasscinemag.com/wp-content/uploads/2021/03/6011A.jpg?fit=1024%2C551&ssl=1https://i2.wp.com/www.dasscinemag.com/wp-content/uploads/2021/03/6011A.jpg?resize=150%2C150&ssl=1Flaminia MuziiFestival#JFFP,Ecotherapy Getaway Holiday,Japan Film Festival Plus,Okita ShuichiIl regista Okita Shuichi, già conosciuto per The Woodsman and the Rain, ci fa di nuovo immergere nel suo ambiente privilegiato, la natura, per un film dal progetto minimale, girato con pochi ma essenziali mezzi. Durante la sua ottava giornata, il Japanese Film Festival Plus (interamente online nel 2021) ha reso...Università degli studi di Roma La Sapienza