Dream Horse, recensione del film con protagonista Toni Colette

Dream Horse recensione film con Toni Colette

Dream Horse (qui il trailer) è un film diretto da Euros Lyn (regista di alcuni episodi di Black Mirror e Sherlock) e prodotto da Film4 Productions. La pellicola è tratta da una storia vera: un gruppo di amici gallesi mette insieme i propri risparmi per poter comprare un cavallo da corsa e gareggiare nelle competizioni più importanti.

Jan e la compagnia dovranno confrontarsi con una nuova realtà, fatta per lo più di uomini nobili e ricchi che non hanno bisogno di una cooperativa per acquistare e mantenere un cavallo da corsa. Nonostante le disparità, Dream Alliance terrà testa ai quadrupedi più quotati di tutta la Gran Bretagna, arrivando anche a vincere premi importanti. Questo contrasto tra la semplicità degli amici provenienti da una piccola cittadina del Galles e la presunzione degli uomini facoltosi regala alcune gag divertenti. La comicità non si limita ad alcune trovate brillanti nei dialoghi, ma anche nella “comicità muta” di alcune brevi sequenze prettamente fisiche o che vedono coinvolte oggetti inanimati, come il vecchio fanalino del vecchio furgone di Jan che continuamente cade. Il reparto tecnico è tra i punti forti del film, restituisce un’atmosfera molto coinvolgente attraverso la fotografia colorata e la musica coerente con il mood del film.

L’arco di trasformazione della coppia protagonista è molto lineare: Jan (interpretata dalla bravissima Toni Colette) e Brian (Owen Teale, già visto ne Il trono di spade). Jan è schiava della routine di madre e moglie che per sbarcare il lunario lavora in supermercato come cassiera e in un pub come bar tender. Allevare un cavallo da corsa e farlo gareggiare diventa così un bisogno per Jan, via di fuga da quella vita ordinaria a cui sembrava condannata. Anche Brian beneficerà della presenza di Dream Alliance, questo il nome del cavallo, nella propria vita, troppo monotona e lenta.

La trama del film è molto lineare. Il sogno impossibile di una persona qualunque che raccoglie pareri scettici anche dalle persone a cui è legata che si realizza contro ogni pronostico. Come in ogni film sportivo che si rispetti, il gruppo di amici dovrà affrontare anche momenti difficili, come l’infortunio del cavallo o resistere a facili tentazioni, come quelle che indurranno le ricche offerte di uomini altrettanto ricchi interessati a Dream Alliance. Questo aggiunge a Dream Horse la giusta carica drammatica per dare vita ad un prodotto che senza troppe pretese rientra nello standard dei film per famiglie.

Ti potrebbero piacere anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho letto la privacy policy e acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi del Regolamento Europeo 2016/679 (GDPR) e del D.Lgs. n. 196 del 2003 cosi come novellato dal D.Lgs. n. 101/2018.