Last Christmas, il film "fuori dal coro" con Emilia Clarke ed Emma Thompson

Le luci della città sommersa dalla neve decorano anche il vicolo più nascosto di Londra. Tutto sotto le note di Last Christmas (trailer) di George Michael. Katerina (Emilia Clarke), figlia di immigrati provenienti dalla ex-Jugoslavia e trasferitisi a Londra, pare aver perso se stessa dopo aver subito un trapianto di cuore a causa di un grave incidente. Incapace di essere affidabile, la ragazza passa le giornate tra il suo lavoro come commessa in un negozio che vende addobbi natalizi e audizioni per musical nel West End. Ma l’incontro con Tom (Henry Golding), una figura quasi “divina” e affascinante le cambierà la vita e il modo di concepire il presente.

La struttura narrativa di Last Christmas funziona molto bene. Scritto dal regista Paul Feig e da Emma Thompson sembra, almeno per la prima metà della pellicola, il classico prodotto pronto a sbancare i box office. Non è affatto così. Si tratta, invece, di un lavoro più complesso – nonostante la linearità e coerenza della trama -, un gioiellino delicato in cui la tenerezza che si prova per la protagonista non tarda a presentarsi, neanche allo spettatore più cinico.

Il nocciolo di tutta la vicenda – quindi la chiave di lettura del film – arriva a poche decine di minuti dalla fine, rivelando un aspetto tutt’altro che “politicamente corretto” come la maggior parte dei film a tema. Feig riesce a creare un’atmosfera di magia senza scivolare nel consueto cliché natalizio, contornandola di gentilezza d’animo ed empatia. Com’è bello vedere una comunità in cui non esistono differenze e razzismi, rimanendo coesa nell’uso dei costumi e nell’aiuto del più bisognoso. L’autore, senza ipocrisie, non tenta un film sociale, ma un film sulla vita cavalcando la cresta dell’onda (ossia il periodo natalizio).

Last Christmas, il film "fuori dal coro" con Emilia Clarke ed Emma Thompson

L’ultima fatica del regista statunitense ci catapulta in una favola incredibile la cui regia, affatto pretenziosa, rende il prodotto semplice e lineare senza perdersi in falle – cosa che sarebbe potuta verificarsi con molta facilità. Last Christmas è un film di Natale fuori dal coro, un terreno di gioco che ha dato l’occasione giovane Emilia Clarke e il premio Oscar Emma Thompson di confermare il proprio talento.

Il film è anche un grande omaggio a George Michael. La Thompson, che è stata la prima ad attivarsi per la realizzazione di Last Christmas è riuscita ad ottenere l’approvazione del musicista prima della sua scomparsa. È stata sempre la premio Oscar ad ottenere i diritti per le canzoni da inserire, pezzi che andranno a comporre un insieme di dodici brani da solista e tre degli Wham!

Last Christmas arriverà nelle nostre sale il 19 dicembre distribuito dalla Universal Pictures.

https://i2.wp.com/www.dasscinemag.com/wp-content/uploads/2019/12/Last-christmas-1280x720.jpg?fit=1024%2C576&ssl=1https://i2.wp.com/www.dasscinemag.com/wp-content/uploads/2019/12/Last-christmas-1280x720.jpg?resize=150%2C150&ssl=1Marco ChiarettiRecensioni di FilmEmilia Clarke,Emma Thompson,Henry Golding,Last Christmas,Paul FeigLe luci della città sommersa dalla neve decorano anche il vicolo più nascosto di Londra. Tutto sotto le note di Last Christmas (trailer) di George Michael. Katerina (Emilia Clarke), figlia di immigrati provenienti dalla ex-Jugoslavia e trasferitisi a Londra, pare aver perso se stessa dopo aver subito un trapianto di...Università degli studi di Roma La Sapienza