Fast & Furious - Hobbs & Shaw

Fast & Furious – Hobbs & Shaw (qui il trailer) è il film spin off che ci dice in definitiva qual è la vera direzione di questa saga cinematografica. Si può decisamente affermare che Fast & Furious, iniziato come una serie di gare automobilistiche, abbia deviato dal suo percorso già qualche anno fa. È innegabile che ci sia stato un grande salto tra il primo capitolo e questo spin-off ma, dopotutto, dalla customizzazione delle macchine al salvare più volte il mondo il passo è breve. 

Il fan-service resta il grande protagonista delle sale cinematografiche e delle produzioni seriali contemporanee e non c’è da stupirsi se questo film ne è un esempio che calza a pennello. La trama è semplice e lineare, Hattie Shaw (Vanessa Kirby) ha sottratto un virus letale a un cattivone geneticamente potenziato, interpretato da Idris Elba, iniettandoselo nel sangue per evitare che lui se ne impossessasse, e per trovare un modo per estrarlo senza morire. Viene aiutata da suo fratello Deckard Shaw (Jason Statham) e da Luke Hobbs, l’immancabile Dwayne Johnson. Insomma i nomi famosi non mancano e a questi si aggiungono anche piccoli camei di altri attori da grande pubblico come Ryan Raynolds e Kevin Hart. Ma le fondamenta di base su cui si regge tutta la struttura del film non è affatto la storia, ma la spettacolarizzazione. Esplosioni degne di Michael Bay, ralenti così intensi che nemmeno Bollywood e momenti videoclip che sembrano provenire da MTV, tutto questo insieme agli attori e alla trama dà vita a quel mix di sentimenti contrastanti che è questo film.

Non è l’aderenza o meno alla saga che interessa lo spettatore, infatti chi va a vedere questo film sa esattamente cosa si aspetta e non vuole nulla di più. Risulta quindi il film perfetto da vedere mangiando pop corn e bevendo cola, nessuno in sala può lamentarsi del rumore che fanno i bambini o dello scricchiolio delle patatine perché tanto le esplosioni e la musica coprono i suoni fastidiosi. La regia di David Leitch, ex stuntman e regista di Deadpool 2, si pone completamente al servizio dello spettatore senza troppe pretese e compie la scelta giusta optando per questa spettacolarizzazione servita su un piatto d’argento al pubblico. Anche il botteghino lo conferma, infatti a fronte dei 200 milioni di budget, stimati da IMDb, Fast & Furious – Hobbs & Shaw ha incassato, ad oggi, complessivamente 341 milioni circa (fonte Box Office Mojo), insomma un risultato decisamente positivo.

Sarà difficile che con i prossimi film di Fast & Furious ci sia il ritorno alla saga originale perché, come questo film sembra aver appieno dimostrato, il pubblico sembra gradire maggiormente le esplosioni e i combattimenti rispetto alle gare tra macchine, e sorge spontaneo chiedersi quanto ancora durerà la serie dopo la decisione di seguire questo nuovo percorso e le corrispettive nuove possibilità.

https://i1.wp.com/www.dasscinemag.com/wp-content/uploads/2019/08/fast-furious-hobbs-shaw.jpg?fit=1024%2C576&ssl=1https://i1.wp.com/www.dasscinemag.com/wp-content/uploads/2019/08/fast-furious-hobbs-shaw.jpg?resize=150%2C150&ssl=1Davide Roberto BajardoRecensioniRecensioni di Film2019,David Leitch,Dwayne Johnson,Fast & Furious - Hobbs & Shaw,fast and furious,Idris Elba,Jason Statham,Kevin Hart,Ryan Raynolds,Vanessa KirbyFast & Furious - Hobbs & Shaw (qui il trailer) è il film spin off che ci dice in definitiva qual è la vera direzione di questa saga cinematografica. Si può decisamente affermare che Fast & Furious, iniziato come una serie di gare automobilistiche, abbia deviato dal suo percorso...Università degli studi di Roma La Sapienza