What If Copertina

Qual è il segreto del successo? Per Anne Montgomery la vera grandezza può nascere solo dall’estremo sacrificio e in un mondo cinico e spietato lei decide di non essere da meno. What/If, la nuova serie firmata Netflix, ha il volto della sempre più trasformista Renée Zellweger. Dopo il suo ritorno in Bridget Jones’s Baby, cambia radicalmente panni, trasformandosi in un’icona di sensualità e ambiguità morale.

Lisa (Jane Levy) e Sean (Blake Jenner) sono una giovane coppia di sposi profondamente innamorati. La loro vita viene sconvolta quando la potente e famosa investitrice Anne Montgomery offre a Lisa, impegnata nella ricerca medica, la possibilità di realizzare il suo sogno più grande e cambiare il futuro di molte vite. Tuttavia il prezzo di questo miracoloso intervento benefico è molto alto e trascina i due sposi in una spirale di sadismo e imprevedibilità. Anne è una strega moderna, la Malefica del business degli affari, solo che anziché la magia le sue armi sono l’intelligenza e il fascino. È la tessitrice diabolica di un gioco che prende spunto dal film Proposta indecente di Adrian Lyne, citato anche dai personaggi, e sembra sconfinare in territori psicologici e morali ancora più controversi.

Renée Zellweger in What/If

Tra le righe si lascia intendere fin da subito che Anne non è una semplice incarnazione del male e della tentazione. Bensì, un personaggio tridimensionale e ben interpretato con alle spalle dei traumi e un vissuto doloroso. Una ex vittima che considera ogni debolezza umana, fra cui l’amore stesso, un limite per la realizzazione di ogni grande progetto. Questa consapevolezza su di lei porta a un’ulteriore domanda: riuscirà Lisa a restare la ragazza innocente e idealista che è sempre stata? O lo squallore della vita corromperà anche lei? In What/If le due giocano metaforicamente una partita a scacchi, che sembra impari però, perché Anne, come una strega, ha il dono di prevedere anche la sfera delle emozioni umane e la sua intuitività è efficace quasi quanto la veggenza e la lettura del pensiero.

Puntando sulla notorietà di Renée Zellweger e ricalcando le orme di famosi thriller erotici quali Basic Instinct, Proposta indecente e Rivelazioni – Sesso è potere, con What/If Netflix propone un neo-noir sorprendente. Tra seduzione e inganni, segreti e tradimenti, desideri e paure, dove l’impulso dell’eros e il desiderio di realizzare i propri sogni si rivelano spesso irrefrenabili. Ogni individuo è costretto a fare i conti con le ombre del passato e della propria anima, nonché le conseguenze delle proprie azioni. Fino a quanto oltre è lecito spingersi per perseguire il giusto risultato? Ad ogni costo è il titolo del libro scritto da Anne Montgomery. Come non pensare al mito del Faust?

https://i0.wp.com/www.dasscinemag.com/wp-content/uploads/2019/05/What-If-copertina-1.jpg?fit=1000%2C700https://i0.wp.com/www.dasscinemag.com/wp-content/uploads/2019/05/What-If-copertina-1.jpg?resize=150%2C150Corinne VosaRecensioni Serie TV2019,Netflix,noir,Proposta Indecente,Renèe Zellweger,Serie Tv,Thriller,What/IfQual è il segreto del successo? Per Anne Montgomery la vera grandezza può nascere solo dall’estremo sacrificio e in un mondo cinico e spietato lei decide di non essere da meno. What/If, la nuova serie firmata Netflix, ha il volto della sempre più trasformista Renée Zellweger. Dopo il suo...Università degli studi di Roma La Sapienza