Abbiamo intervistato il regista Federico Lodoli che partecipa con il film Frammento 53 (co-diretto con Carlo Gabriele Tribbioli), alla sezione Proiezioni speciali della 52a Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro.

Si tratta di un documentario realizzato nel corso di due viaggi di ricerca in Liberia. Uno di oltre tre mesi nella capitale Monrovia, l’altro più breve nelle zone perimetrali della nazione. Il film è composto da sette interviste/ritratti ad altrettanti generali che hanno combattuto la seconda guerra civile liberiana. Lo scopo del progetto è la comprensione, quanto più profonda possibile, di aspetti culturali estremamente complessi. La Liberia, infatti, è popolata da diciassette tribù – per loro stessa definizione – che parlano lingue e dialetti distinti. È un Paese in cui l’aspetto animista pagano è fortemente sentito dal popolo, soprattutto nelle campagne. È proprio qui, nelle zone perimetrali della Liberia, che è stato possibile entrare in contatto con la dimensione più autentica della tradizione autoctona.

http://www.dasscinemag.com/wp-content/uploads/2016/07/13510712_10207985915339803_1988764887_n-1024x576.jpghttp://www.dasscinemag.com/wp-content/uploads/2016/07/13510712_10207985915339803_1988764887_n-150x150.jpgFrancesca CantoreFestival ed EventiIntervistePesaro Film Festivaldass cinema consiglia,dass cinema intervista,Federico Lodoli,Frammento 53,Liberia,Pesaro Film Festival,PesaroFF52,wepesaroAbbiamo intervistato il regista Federico Lodoli che partecipa con il film Frammento 53 (co-diretto con Carlo Gabriele Tribbioli), alla sezione Proiezioni speciali della 52a Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro. Si tratta di un documentario realizzato nel corso di due viaggi di ricerca in Liberia. Uno di oltre tre mesi nella capitale Monrovia, l'altro più breve nelle zone...Università degli studi di Roma La Sapienza