I Goonies

Con lo sfondo dell’inseguimento della  polizia, vengono introdotti tutti i protagonisti di una favola, ormai vintage, ma che, negli anni ’80, presentato da Spielberg e diretto da Richard Conner, rappresenta uno dei film cult che più di tutti ha segnato un’intera generazione. Così iconico da influenzare anche quella successiva  degli anni ’90,  rimanendo un simbolo visivo, ripreso anche dalla serie tv più recente Stranger Things.

Tra il 9 e il 10 dicembre, il film del 1985 (trailer) è ritornato in sala in 4k, facendo tornare sullo schermo e nel cuore degli  spettatori Goon Docks, il quartiere che rischia di essere raso al suolo. Nel 2019, si riparte con I Goonies, gli “scarti”, che partono alla ricerca di un tesoro che può salvarli dallo sfratto, affrontando sfide e avventure. Tratto dal soggetto di Spielberg, la sceneggiatura del creatore dei Greamlins, Chris Columbus, riesce a creare la summa dello spirito rocambolesco di una generazione, che, grazie anche a una recitazione stereotipata e a una messa in scena da “cinefumetto” , permette a questa pellicola di diventare uno dei cult imprescindibili per qualsiasi nerd, cinefilo e studente di cinema. Stesso anno di Ritorno al futuro, il film punta sul romanzo di formazione, prendendo, come Stand by me (dell’anno successivo), per fulcro dei ragazzi, in bilico tra le avventure dei bambini e il  mondo delle responsabilità degli adulti che, qui, appaiono più macchiettistici dei giovani protagonisti, nuovo flusso che, nella ricerca di un’identità, permetteva un distacco dalle precedenti generazioni, nel tentativo di trovare una nuova ventata di aria fresca.

I Goonies presentano un’alchimia perfetta tra trabocchetti che ricalcano il successo di film come Indiana Jones e la creazione di personaggi archetipici che, pian piano, si sono aperti un varco indelebile come mascotte di una generazione, quella degli anni ’80, che, in una spinta di “nostalgia”, sta  tornando in auge in una classe di persone affamata di citazionismi, che qui abbondano, come il richiamo ai Gremlins e a Superman. In conclusione, il ritorno al cinema dei Goonies è stato un fantastico tuffo nel passato per i trentenni, ma anche una grandiosa opportunità di spensieratezza per i più giovani.

https://i2.wp.com/www.dasscinemag.com/wp-content/uploads/2019/12/coverlg.jpg?fit=1024%2C576https://i2.wp.com/www.dasscinemag.com/wp-content/uploads/2019/12/coverlg.jpg?resize=150%2C150Macha MartiniApprofondimentieighties,I Goonies,Richard Conner,Steven SpielbergCon lo sfondo dell’inseguimento della  polizia, vengono introdotti tutti i protagonisti di una favola, ormai vintage, ma che, negli anni ’80, presentato da Spielberg e diretto da Richard Conner, rappresenta uno dei film cult che più di tutti ha segnato un’intera generazione. Così iconico da influenzare anche quella successiva ...Università degli studi di Roma La Sapienza