«La decisione non verte tanto sul significato di quello che devo fare, quanto sulla suggestione di cose che ho visto o che mi piacerebbe vedere».
Così Daniele Vicari parla agli studenti, raccontando il processo creativo che lo ha portato a realizzare 10 lungometraggi, di cui 5 documentari.
La sua filmografia e il suo percorso formativo da regista e sceneggiatore sono al centro dell’ incontro Dalla pagina al grande schermo: scrivere per il cinema svoltosi il 26 maggio, presso il Dipartimento di Storia dell’Arte e Spettacolo, organizzato dall’ANICA in collaborazione con la DGBIC, nell’ambito del corso Organizzazione dello Spettacolo e degli eventi culturali, tenuto dal professor Bruno Zambardino.
In questa occasione, lo abbiamo intervistato.

http://www.dasscinemag.com/wp-content/uploads/2016/07/nave-dolce-1024x512.jpghttp://www.dasscinemag.com/wp-content/uploads/2016/07/nave-dolce-150x150.jpgLivia GaltieriIntervistedaniele vicari,dass cinema consiglia,dass cinema intervista,diaz,documentario,intervista,la nave dolce,velocità massima«La decisione non verte tanto sul significato di quello che devo fare, quanto sulla suggestione di cose che ho visto o che mi piacerebbe vedere». Così Daniele Vicari parla agli studenti, raccontando il processo creativo che lo ha portato a realizzare 10 lungometraggi, di cui 5 documentari. La sua filmografia e il...Università degli studi di Roma La Sapienza