Daitona
Foto di Alessandro Bachiorri

In occasione dell’uscita del film Daitona (qui il trailer) abbiamo avuto modo di intervistare i tre giovani membri principali coinvolti nella realizzazione del film: il regista Lorenzo Giovenga, l’attore protagonista Lorenzo Lazzarini e la sceneggiatrice Valentina Signorelli.

Nel cast del film anche: Pietro De Silva, Luca Di Giovanni, Noemi Guglietta, Chiara Serangeli e la partecipazione straordinaria di Ornella Muti.

LORENZO GIOVENGA

Gianmarco Cilento: Parliamo di questo Daitona. Come nasce e perché?

Lorenzo Giovenga: Nasce dal mio incontro con Valentina Signorelli e Lorenzo Lazzarini, in quanto insieme già avevamo girato un corto “Gemma di Maggio” che vedeva tra gli altri anche la partecipazione di Franco Nero. Questo corto è andato bene, ha girato tantissimi festival, e allora mi sono detto “proviamo a fare qualcosa di più, visto che come team andiamo bene insieme!”. Ho richiamato Lazzarini perché secondo me era perfetto come protagonista, aveva il physique du rôle per interpretare questo Loris Daitona… Lui mi ha detto sì e da lì è nata quest’avventura, precisamente nel 2016.

G.C.: Il film ha dunque un arco lavorativo molto lungo.

L.G.: Certo, ci sono voluti tre anni dall’ideazione alla distribuzione. Un tempo che per un film indipendente è però normale.

G.C.: Questa è la tua seconda opera da regista, dopo una co-regia vero?

L.G.: Si, è la mia opera prima a tutti gli effetti, prima avevo fatto alcune cose indipendenti. Prima ho svolto in co-regia con Giuliano Giacomelli “La progenie del diavolo”, oltre che ad un documentario con Valentina. Adesso ho lavorato registicamente da solo, con una produzione piccola ma strutturata.

G.C.: Raccontaci un po’ dell’esperienza che avete avuto a Cannes.

L.G.: Siamo andati con la società, con Lorenzo e Valentina al Market Internazionale a cercare di vendere il film. E’ stata un’esperienza incredibile, era la nostra prima volta sulla Croisette e vedi tutto il mondo.

G.C.: Quello è un Tempio della Settima Arte…

L.G.: Assolutamente, vedi un mercato in crescita, una voglia di storie…

LORENZO LAZZARINI

Gianmarco Cilento: Parlaci un po’ di te. Prima di questo film che esperienze recitative hai avuto?

Lorenzo Lazzarini: Innanzitutto io vengo dal teatro. Ho recitato per dieci anni, dapprima con le accademie e poi con una grossa compagnia, la Mauri-Sturno. Però Daitona è la mia prima esperienza da protagonista.

G.C.: Come ha detto proprio adesso Giovenga, il film ha avuto un periodo di lavorazione molto lungo. Da parte vostra però c’è stata molta volontà.

L.L.: Certo, il film ha richiesto un anno di preparazione, poi ventiquattro giorni di riprese di cui sei di recuperi divisi in due mesi, poi un altro buon anno e mezzo per la post-produzione. Poi un altro anno per trovare la distribuzione, e finalmente c’è l’abbiamo fatta! Però è stata un’esperienza di investimento continuo.

G.C.: Che atmosfera c’era sul set? Immagino positiva visto che eravate molto amici.

L.L.: Esattamente! Per questo progetto abbiamo voluto coinvolgere solo persone particolarmente interessate che hanno creduto sin da primo momento nel film e che ci hanno regalato molto del loro tempo. Sai, un caffè con uno, anni di amicizia con un altro. Sul set ci sono state anche giornate di tredici/quattordici ore (quando dovrebbero essere di dieci), ma devo dire che nessuno ha mai creato problemi, visto che eravamo tutti nella stessa barca. Devo dire che siamo arrivati alla fine delle riprese stanchi ma felici.

VALENTINA SIGNORELLI

Gianmarco Cilento: Da docente di sceneggiatura (mi ricordo dei tuoi corsi qui alla specialistica di cinema della Sapienza) a sceneggiatrice. Raccontaci un po’ questo tuo percorso nell’avventura del film.

Valentina Signorelli: Esatto, in parallelo alla mia attività in Inghilterra da docente, mi occupo di produzione e sceneggiatura. Ho scritto il film insieme a Giovenga, anche se il concept è tutto suo. Dopo una prima stesura interessante ma un po’ acerba, tutta di Lorenzo (ride), abbiamo riscritto il film insieme dopo la bellezza di tredici stesure. Dopodiché abbiamo aperto io, Giovenga e Lorenzo Lazzarini la Daitona srl (stesso nome del film) che ci ha permesso di realizzare il film e che ora si occupa a tempo pieno di produzione audiovisiva

G.C.: Sappiamo che è andata bene l’accoglienza al Cinema Delle Provincie, nonostante il caldo.

V.S.: Si, abbiamo fatto un entusiasmante sold-out. Alcuni purtroppo sono rimasti fuori ma spero abbiano avuto modo di recuperare il film nei tre giorni successivi. Anche dell’affluenza nelle altre sale non ci lamentiamo, visto che è appena iniziata l’estate ed è un film indipendente.

G.C.: Prossime esperienze targate Daitona. Cosa bolle in pentola?

V.S.: Siamo specializzati in produzione transmediale, ovvero che produciamo sia corto che lungometraggi, documentari, opere web, campagne social, ecc… Non abbiamo un medium specifico. Abbiamo da poco concluso le riprese di un importante progetto con due big della produzione nazionale del quale potremo parlare di più verso la fine dell’estate.

https://i1.wp.com/www.dasscinemag.com/wp-content/uploads/2019/07/66256146_466458410820756_7933253887945867264_n.jpg?fit=1024%2C683https://i1.wp.com/www.dasscinemag.com/wp-content/uploads/2019/07/66256146_466458410820756_7933253887945867264_n.jpg?resize=150%2C150Gianmarco CilentoInterviste2019,Daitona,Lorenzo Giovenga,Lorenzo Lazzarini,Valentina SignorelliFoto di Alessandro BachiorriIn occasione dell’uscita del film Daitona (qui il trailer) abbiamo avuto modo di intervistare i tre giovani membri principali coinvolti nella realizzazione del film: il regista Lorenzo Giovenga, l’attore protagonista Lorenzo Lazzarini e la sceneggiatrice Valentina Signorelli.Nel cast del film anche: Pietro De Silva, Luca Di...Università degli studi di Roma La Sapienza